Avis logo

Car Club

Quelli che... l'AVIS GARDONE

Newsletter

Iscriviti alla newsletter dell'Avis di Gardone Val Trompia per essere aggiornato sulle iniziative dell'Associazione!


Cognome e Nome:

E-mail:

Termini e condizioni


Increase SizeDecrease SizeReset font to default
Notizie
TEST SIEROLOGICO

avis test plasma

Articolo di Martedì 12 maggio 2020 sul GIORNALE DI BRESCIA 

Alcune precisazioni in merito alle notizie relative alla ricerca degli anticorpi per produrre plasmaderivati:

· E' in programma un progetto per sottoporre tutti i donatori a test sierologici.

· L’esito di questi test verrà poi valutato dalle strutture sanitarie competenti per determinare la possibilità di donare il plasma.

· Al momento non abbiamo ancora la data precisa della partenza del progetto, verrà fatta una campagna informativa tramite comunicati stampa, social, ecc. non appena verremo informati di tutti i dettagli.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Maggio 2020 10:25
 
GIOVANI DONATORI PER IL RILANCIO

Barbara Fenotti  su  >> Giornale di Brescia

Nel 2019 le donazioni hanno registrato una leggera flessione rispetto all’anno precedente, ma per il 2020 le prospettive sembrano essere decisamente migliori. L’anno in corso è iniziato bene per l’Avis di Gardone Valtrompia, non solo alla luce del fatto che si sono fatti avanti nuovi volontari, ma anche perché il 2020 è l’anno del cinquantacinquesimo anniversario della sezione.

Infatti era il 15 novembre del 1965 quando, per costituire la sezione gardonese, si riunì un gruppo di cittadini composto da Lorenzo Belleri, Maria Bosio, Palmiro Ballini, Michele Belleri, Maddalena Cioli, Gino Ceretti, Edoardo Dora, Vittorina Fona, Severino Facchini, Domenico Buizza, Giusto Bertuzzi, Riccardo Margini, Andrea Omodei, Severina Resinelli, Andrea Tavelli, Angelo Timpini, Angelo Zanardelli, Rosolino Zeneri, Francesco Belleri, Basilio Ghirardi, Armando Gussago, Arrigo Grazioli, Bernardo e Piero Parola, Mario Gares, Riccardo Fada, Giuseppe Rizzini, Giovanni Taoldini, Armando e Pietro Cotelli.  Del consiglio direttivo entrarono a far parte i medici Arrigo Grazioli e Armando Gussago e da Armando Albesio. Palmiro Ballini e Severino Facchini divennero membri del collegio dei revisori, mentre Beranrdo Parola e Angelo Zanardelli di quello dei probiviri.

È una storia che ha ormai oltrepassato il mezzo secolo quella dell’Avis di Gardone Valtrompia, realtà che, come molte altre associazioni di volontariato, si trova a far fronte alla crescente difficoltà di sostituire i vecchi volontari con le nuove leve. Specchio di questo difficoltoso ricambio generazionale è anche la flessione delle donazioni registrata rispetto al 2018, quando le donazioni sono state 629 contro le 569 del 2019 (10% in meno). «Le cause del calo - spiega il presidente Marco Pardetti- sono più di una: i soci donano con meno regolarità in quanto si viaggia di più, poi ci sono le malattie stagionali, gli stili di vita non sempre corretti e l’abitudine a fare piercing e tatuaggi, in più i donatori anziani smettono per limiti d’età di donare».  Pardetti spezza però una lancia in favore delle nuove generazioni: «Riguardo ai giovani - afferma  - non è vero che non donano sangue. Sono ragazzi che sicuramente vanno incentivati e la loro generosità non è più bassa di quella di una volta: forse vi è meno continuità nella donazione e questo è dovuto soprattutto alle abitudini di oggi». Se la differenza tra 2018 e 2019 è stata deludente, la prima donazione effettuata l’8 e il 9 febbraio dall'Unità di raccolta all'ospedale vecchio di Gardone ha stupito positivamente con 160 prelievi di sangue e 21 nuovi iscritti che si sono sottoposti alla visita di controllo e al prelievo per diventare nuovi donatori.   Un segno di rinnovata speranza.

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Marzo 2020 19:27
 
BILANCIO 2019

>> Laura Piardi    su    >> BresciaOggi

A Gardone Val Trompia, è tempo di bilanci per l’Avis presieduto da Marco Pardetti. “Le donazioni totali – ha spiegato Pardetti- nel 2019 sono state 569, in calo rispetto al 2018. Nel corso del 2019, vi sono stati 37 nuovi iscritti idonei che hanno sostituito avisini al limite di età per prelievo e donatori non attivi da più di due anni, contando a fine anno 387 soci in attività e 11 soci collaboratori per un totale di 398 soci”. Le cause del calo delle donazioni, sono molte: si viaggia magari proprio il fine settimana della donazione, più tatuaggi, piercing, malattie stagionali, gli stili di vita non sempre corretti in più i donatori anziani smettono per limiti d’età di donare. “In merito ai giovani – ha proseguito Pardetti- sicuramente vanno incentivati e la loro generosità non è più bassa di quella di una volta, ma vi è meno continuità nella donazione e questo è dovuto soprattutto alle abitudini di oggi”. Vi sono poi maggiori restrizioni in ambito di sicurezza sulla donazione per rendere il sangue donato ancor più sicuro rispetto ad una volta.

E’ aumentata la promozione di Avis attraverso i social grazie a Daniele Donzelli e Francesca Signoroni. Inoltre la responsabile della formazione Cristina Brunori ha proseguito gli incontri del progetto “Avis entra in classe” con le classi quinte scuola primarie e le seconde della scuola secondaria primo livello coinvolgendo 500 bambini e ragazzi. Prosegue la collaborazione con l’associazione Cirenaica che ha permesso nell’ambito della festa ad Avis, di partecipare con un gazebo e di effettuare le premiazioni del concorso intitolata a Luca Signoroni “Avis entra in classe” a cui hanno partecipato numerosi bambini e ragazzi. Gli incontri con i ragazzi delle superiori a livello zonale si sono svolti con assistenza dei docenti dell’Avis provinciale. “Infine – ha concluso Pardetti- quest’anno ricorre il 55° anniversario della nostra Sezione AVIS e festeggeremo la ricorrenza domenica 14 giugno 2020 in occasione della Giornata Mondiale. In questi 55 anni, tante situazioni sono cambiate. Ma il gesto fondamentale che si compie è sempre lo stesso: il Dono”. Per chi desiderasse informazioni Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Marzo 2020 19:22
 
VISITA MEDICA ANNUALE 2020

Come ogni anno è giunto il momento della visita medica annuale.

È una visita obbligatoria, per cui siamo tutti invitati ad effettuarla.

La tua salute ti ringrazia per questo!

 

>> Scarica e stampa il modulo da presentare al tuo medico e da riconsegnare in segreteria nelle prossime giornate di donazione:

 

Ultimo aggiornamento Venerdì 27 Marzo 2020 21:59
 
AVIS HA BISOGNO DI TE!

Ad AVIS Gardone V.T. occorrono nuove leve! Abbiamo bisogno di amiche e amici che desiderino collaborare nella gestione della vita associativa!

AVIS.CAT

AVIS Gardone Val Trompia ha bisogno te:
 

• Per aiutare in occasione delle donazioni:

-Hai voglia di dare una mano durante le donazioni (angolo ristoro, pulizie, segreteria, accoglienza nuovi avisini)?

-Sei infermiere/a?
 

• Per il sito internet, la pagina Facebook e la newsletter:

-Sai usare Windows (Word, Excel, …)?

-Sai utilizzare Facebook?
 

• Per cooperare nella redazione di conti e registri:

-Hai competenze fiscali?
 
Se puoi rispondere “Sì” ad almeno ad una di queste domande, scrivici a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , oppure con un messaggio privato nella nostra pagina facebook, grazie!! HEART-DROP 1
Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Febbraio 2017 22:00
 
FACEBOOK AVIS GARDONE VAL TROMPIA

FACE1                    FACE2

 

SULLA PAGINA FACEBOOK >> @avisgardonevaltrompia  TROVI:

- Tutte le news sulla nostra associazione 

- Le ultime indicazioni per eseguire la donazione presso:

     * l'UNITA' DI RACCOLTA di Gardone Val trompia

     * la SEDE PROVINCIALE a Brescia

Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Luglio 2020 16:20
 
EMERGENZA COVID-19

ospedale donazione

 

Il Consiglio della Sezione AVIS di Gardone Val Trompia ha deciso di donare 2.000,00 euro alla >> Fondazione Spedali Civili Brescia per l’attuale emergenza sanitaria sostenendo il nostro presidio ospedaliero di Gardone Valtrompia con l’acquisto immediato di materiali e dispositivi necessari alla cura dei pazienti colpiti da coronavirus.

A nome dei nostri soci donatori, ringraziamo tutto il personale per la generosa e continua dedizione nell’assistere la popolazione della Valle.

Ultimo aggiornamento Martedì 02 Giugno 2020 12:47
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2